“Cabby – Telefono Viaggiatore”: nelle scuole la cabina dove ascoltare i racconti di chi ha raggiunto l’Italia

7 Novembre 2019 – Roma – “Cabby – Telefono Viaggiatore” è la cabina telefonica multimediale che l’Ong salesiana “Vis – Volontariato internazionale per lo sviluppo” ha realizzato per portare un messaggio itinerante di solidarietà e di sensibilizzazione ai problemi dei migranti. Basta entrare dentro la cabina e alzare la cornetta per ascoltare le voci e le storie di chi ha viaggiato dal proprio Paese d’origine fino in Italia. “Cabby”, dopo la prima uscita pubblica alla manifestazione “Territori diVini” dello scorso luglio, inizia ora un tour nelle scuole italiane. In questi giorni di inizio novembre si trova all’Università Pontificia Salesiana (Ups) di Roma dove resterà fino a mercoledì 13 novembre. “Cabby” è nata nell’ambito del progetto Vis “Humanitarian Corridors” (Corridoi umanitari) finanziato dal fondo europeo Amif (Asylum, Migration and Integration Fund) con capofila la Comunità Papa Giovanni XXIII, e il cui scopo è far sì che le persone migranti da Libano ed Etiopia che hanno bisogno di protezione umanitaria possano pienamente godere del diritto di asilo. Gli studenti, tramite Cabby, potranno interagire con i contenuti multimediali, giocare al quiz, consultare il kit didattico e vedere i video con situazioni precedentemente affrontate da alcuni migranti, il tutto accompagnato dalla loro voce alla cornetta.

Temi: